Adattabilità: una competenza chiave per affrontare le sfide in ambito professionale

adattabilità per affrontare le sfide in ambiti lavorativi

Nell’era digitale in cui le competenze si intrecciano con l’evoluzione costante delle aziende, è essenziale comprendere come le competenze delineate nelle linee guida di Business Analysis dell’IIBA® possano trasformarsi in vantaggi significativi per aiutarci ad affrontare le sfide nel mondo del lavoro. Partendo dalle indicazioni chiave del BABOK Guide, metteremo a fuoco una competenza cruciale: l’adattabilità

In questo articolo, non solo esploreremo l’impatto di tale competenza nel contesto specifico della Business Analysis, ma spingeremo le nostre riflessioni oltre, estendendole ad altri ambiti.

Comprenderemo il significato di adattabilità, una competenza auspicabile per i business analysts, ma trasversale che può plasmare positivamente diverse sfaccettature del mondo professionale e non solo, ed essere un catalizzatore fondamentale nella costruzione di un approccio aziendale flessibile o agile.

Underlying competencies

Le “Underlying Competencies”, e in particolare le caratteristiche comportamentali, delineate nel BABOK Guide V3, tra cui etica, responsabilità personale, affidabilità, gestione del tempo e adattabilità, non sono prerogative esclusive dei business analysts, ma rappresentano abilità fondamentali per aumentare l’efficacia personale nella pratica della Business Analysis.

Queste competenze si configurano come un insieme di abilità cruciali per coloro che si dedicano all’identificazione dei bisogni, affrontando problemi e cogliendo opportunità correlate ai cambiamenti. La loro influenza significativa si riflette negli esiti degli sforzi professionali, rendendo tali competenze rilevanti e trasversali a diverse professioni e comportamenti sociali.

L’insieme delle competenze comportamentali si concentra sulle abilità e i comportamenti che permettono di guadagnare fiducia e rispetto degli altri. Questo coinvolge agire eticamente, il completamento tempestivo di compiti conformi alle aspettative, la consegna di risultati di qualità e la dimostrazione di adattabilità alle mutevoli esigenze e circostanze.

Queste competenze non dovrebbero essere viste come esclusive di specifiche professioni, ma piuttosto come elementi integranti dei comportamenti di una società che opera per il bene comune, considerando gli impatti generati dalle azioni attuali sulle generazioni presenti e future.

Nel contesto attuale caratterizzato da rapidi cambiamenti, individui, organizzazioni e aziende devono costantemente evolvere ed adattarsi. Le sfide come i cambiamenti climatici, la scarsità di risorse, l’aumento demografico, le guerre, le nuove tecnologie e l’intelligenza artificiale stanno dando vita a una rivoluzione con una velocità senza precedenti. La nostra capacità di adattarci ci consentirà di dare forma ad un mondo diverso, un mondo che auspichiamo migliore per tutti.

È fondamentale non percepire l’adattamento come qualcosa di negativo, ma come un’abilità chiave per affrontare le sfide emergenti da attore e non da vittima. 

Adattabilità

Approfondiamo ora il significato di adattabilità, prendendo spunto dalla definizione data nel BABOK Guide V3.

In sintesi, l’adattabilità nel contesto della business analysis si concentra sulla capacità dei business analysts di modificare le proprie tecniche, stili, metodi e approcci per massimizzare l’efficacia nelle interazioni con gli stakeholders e nel raggiungimento degli obiettivi dell’organizzazione. I business analysts operano spesso in ambienti di rapido cambiamento e con una varietà di stakeholder, richiedendo un adattamento costante del loro stile comportamentale e del metodo di approccio.

Tuttavia, l’importanza dell’adattabilità non è limitata ai business analyst e coinvolge manager, project manager, professionisti di ogni settore e tutti noi che dobbiamo continuamente adattarci ai contesti lavorativi, sociali e personali mutevoli. 

L’adattabilità ci fornisce la capacità di cambiare tecniche, stili, metodi e approcci, comprese le modalità di comunicazione, dimostrando la volontà di interagire considerando le preferenze degli stakeholders.

Coloro che possiedono questa abilità possono massimizzare la qualità del servizio offerto, instaurare relazioni solide e contribuire più efficientemente al raggiungimento degli obiettivi desiderati, sia per l’organizzazione che per le persone coinvolte. 

L’adattabilità consente di mettersi nei panni degli altri, facilitando una comunicazione autentica che si basa sulla comprensione reale dei bisogni. Ciò favorisce la costruzione collaborativa di soluzioni, portando alla soddisfazione di chi ha risolto i problemi, migliorato le proprie condizioni o colto opportunità, e di chi ha messo a disposizione conoscenze e capacità per soddisfare tali esigenze.

L’adattabilità non è solo una questione di flessibilità, ma include anche la curiosità di apprendere ciò di cui gli altri hanno bisogno e il coraggio di sperimentare comportamenti diversi. Questo implica l’esplorazione di nuove strade, la capacità di seguire direzioni inaspettate e il confronto con gli altri per apprendere e trovare soluzioni insieme.

Misurare l’adattabilità

Il BABOK Guide fornisce indicazioni preziose sull’efficacia dell’adattabilità, che costituiscono un solido punto di partenza per migliorare le competenze individuali.

Queste direttive si rifanno a concetti chiave come il coraggio di abbracciare nuove prospettive, l’adattamento fluido alle mutevoli condizioni, la volontà di apprendere e adottare nuovi approcci. Essi riflettono anche l’importanza di accettare e affrontare i cambiamenti organizzativi con flessibilità, valutando costantemente i risultati e adattandosi di conseguenza.

L’adattabilità non è solo cruciale per i business analysts, ma si estende anche ai project manager e a tutti coloro che si trovano a gestire progetti in contesti mutevoli e complessi. In un mondo caratterizzato da sfide come cambiamenti climatici e avanzamenti tecnologici, la capacità di adattarsi diventa essenziale per il successo a lungo termine.

Essere consapevoli di questa competenza è il primo passo. Dobbiamo coltivare la nostra curiosità e aprirci al confronto costante, migliorando la nostra capacità di comunicare in modo efficace e di lavorare insieme per affrontare le sfide del mondo odierno.

L’adattabilità non è solo una qualità desiderabile, ma una necessità in un contesto caratterizzato da cambiamenti rapidi e imprevedibili. È un’abilità che va oltre l’agilità superficiale, richiedendo una profonda flessibilità e una continua ricerca di nuove prospettive.

Conclusione

In conclusione, l’adattabilità è la chiave per affrontare le sfide emergenti in ogni ambito professionale. È un elemento cruciale che plasmerà il nostro mondo futuro, un mondo che auspichiamo sia migliore per tutti.

Bibliografia

BABOK Guide V3

Agile Extension to BABOK Guide V3

Condividi l'articolo
Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Email
Desideri maggiori informazioni su questo articolo?

Compila il modulo in basso, ti risponderemo il prima possibile.

Articolo a cura di
Redazione Innovatel
Redazione Innovatel
Innovatel S.r.l è un'azienda specializzata nella formazione e consulenza aziendale. Offriamo servizi di formazione e consulenza in diverse aree, tra cui la gestione dei progetti, la Business Analysis, nonché l'implementazione delle metodologie Scrum e Agile. Siamo in particolare esperti nella preparazione dei professionisti per le certificazioni IIBA, PMI, GPM e Scrum.org. Ci dedichiamo a fornire supporto alle organizzazioni che cercano di migliorare le proprie pratiche aziendali e ottenere risultati migliori. Con una vasta esperienza nel settore, aiutiamo i professionisti a sviluppare le competenze necessarie per affrontare le sfide aziendali e raggiungere gli obiettivi desiderati.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo di leggere anche...

Seguici sui nostri canali Social

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere nuovi aggiornamenti, novità su eventi e promozioni esclusive.